Piccolo Eremo delle Querce
in Santa Maria di Crochi

 
 

Laboratorio di Spiritualità

e Tecnica dell'Icona "La Glikophilousa"

 

Calendario dei Corsi d'Iconografia 2014

 
 

21 - 28 febbraio  - Corso I

"Cristo: il Volto e l'Icona"

 

22 - 29 marzo  - Corso di perfezionamento

"La famiglia icona di Dio" e "Il colore nel linguaggio iconografico, tra simbolismo ed estetica"

 

24 aprile - 1 maggio  - Corso II

"La Theotokos nell'iconografia bizantina"

 

5 - 12 luglio - Corso I

"Cristo: il Volto e l'Icona"

 

20 - 27 agosto - Corso I

"Cristo: il Volto e l'Icona"

 

13 - 20 settembre  - Corso di perfezionamento

Dio ha fatto l'uomo cantore del suo irradiamento

(S. Gregorio Nazianzeno)

"Il ministero dell'iconografo"

 

 

 
 
 

 











ICONE DEL LABORATORIO "LA GLIKOPHILOUSA" CATALOGO 

 

 

Gli Allievi iconografi e il Corso sul Crocifisso

«Colui che nel Paradiso disse ad Adamo: dove sei?” è salito sulla croce per cercare colui che era stato perduto. Egli è disceso negli inferi dicendo: “Vieni allora mia immagine e mia somiglianza” (Sant'Efrem il Siro)


 

        

         

clicca sull'immagine per ingrandirla

 

la nostra fede nella croce

 

La Croce è l'albero della vita (Gen 2,9)

La Croce è la mazza per le anime aride (Melitone di Sardi; cf Ger 23,29)

La Croce è l'aratro, ottimo mezzo che purifica l'anima (Melitone di Sardi)

La Croce è la buona radice della vita rinnovata (cf Os 14,6).

La Croce è la spada del castigo, che colpisce il Nemico di Adamo e riapre le porte delle delizie che erano chiuse a causa del peccato commesso allora da Adamo nel paradiso (Gen 3,24).

La Croce è il pungolo che guida verso la vita i peccatori che la riconoscono (Sal 22 [23] 4).

La Croce è il crivello per vagliare con precisione sull'aia le scorie destinate al fuoco, e il frutto da riporre nel granaio (Mt 3,12; Lc 3,17).

La Croce è il giogo che Dio spezza dalle spalle del suo popolo (Lev 26,13)

La Croce è il giogo leggero che dà sollievo alle anime e assimila a Gesù, mite e umile di cuore (Mt 11,29.30).

La Croce è la barca della santa Chiesa, che è in Cristo.

La Croce è il remo divino che guida i giusti e i pii direttamente nel paradiso.

La Croce è il carro trionfale su cui sale Cristo per sconfiggere il peccato e la morte.

La Croce è il legno, l'arca della potenza di Dio, che permette a Cristo di salvare l'umanità dal diluvio del peccato (cf Gn 6,14; Sal 132,8).

La Croce è la verga di Mosè che cambiò l'acqua in sangue, divorò i serpenti fittizi dei maghi, percosse il mare e lo divise in due parti, salvò il popolo che Dio si era scelto (Es 4,2-4).

La Croce è l'argano per sollevare le pietre viventi che edificano la Chiesa: “Voi siete le pietre del tempio del Padre che vi eleva sul suo cantiere con gli attrezzi di Cristo, cioè la sua croce, e con la fune dello Spirito Santo” (S. Ignazio di Antiochia).

La Croce è la “bilancia del nostro riscatto”.

La Croce è la scala di Giacobbe: “Vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sul Figlio dell'uomo”; per questa scala il Signore Risorto sale alla gloria del Regno, ma anche scende verso gli inferi per portare la salvezza ai Giusti che attendevano la redenzione (cf Gen 28,12-15; Gv 1,51; Fil 2,10; 1 Pt 3,19).

La Croce è un ponte, ottenuto con le porte divelte degli inferi, che permette al Signore Risorto di attraversare l'Ade.

La Croce è il talamo nuziale dove la Chiesa Sposa si unisce allo Sposo nel sonno della sua morte e nella potenza della sua Risurrezione.


 

Pregare con l'Icona

Un invito alla contemplazione proposto durante le settimane di spiritualità e Tecnica dell'Icona al Piccolo Eremo delle Querce

“L’arte ha una sua efficacia assolutamente unica, perché essa non soltanto conquista ma anche ferisce, non soltanto ti convince in maniera folgorante con la sua bellezza, ma anche lascia un’inquietudine profonda che è quella della ricerca. L’arte è dunque sempre protesa verso un “oltre” e un “altro”, ed apre ad una domanda di spiritualità, di metafisica, e al desiderio di andare al di là di tutto ciò che è immediato” (card. Gianfranco Ravasi).

   
TRASFIGURAZIONE      ELIA AL TORRENTE CHERIT 
   
CROCIFISSIONE   MOLTIPLICAZIONE DEI PANI E PESCI 
 
 
 
 
 
 
 

VI SEGNALIAMO

 
Catechesi per gli adulti, i giovani e i bambini e preparazione al Battesimo
A Crochi,
sabato dalle ore 15,30 alle 17,30
 
Incontri sulla Parola dal prossimo novembre, a Crochi e nelle contrade vicine
 
Corsi di ricamo nelle contrade giorni feriali, ore 15.00
 
Liturgie nuziali all'Eremo
 

   

PAGINE BIBLICHE "ruminate" in Comunità

RISONANZE
dall'Eremo